FAQ

Devo ordinare le piastrelle per il mio pavimento, quante ne compro?

In fase di acquisto delle ceramiche per pavimentazioni e rivestimenti è necessario conoscere l'esatta dimensione della superficie da rivestire; non solo, è necessario anche aver ben in mente lo schema di posa.

Dopo aver acquisito queste due informazioni molto importanti è necessario tener presente che:

  • la pavimentazione acquistata può, anche se di 1° scelta, presentare dei difetti. Secondo la normativa, la prima scelta può avere uno scarto fino al 5%.
  • incassi e lavorazioni in genere possono produrre alcuni scarti ed è bene tenerli in considerazione
  • è bene tenere, di scorta per eventuali manutenzioni o lavorazioni future (sostituzione, estensione, ...) alcune piastrelle
  • è bene, per eventuali contestazioni (cambio tonalità, lucidità, ...), conservare qualche piastrella come campione

Tutto ciò considerato, si consiglia quindi di acquistare un 10 - 15 % in più di piastrelle rispetto alla dimensione da rivestire. Non solo, noi di Arte Posa di Franceschetti Michele consigliamo di acquistare le mattonelle in un'unica soluzione, così da evitare lotti di piastrelle differenti (e quindi cambio di tonalità tra le scatole, variazioni di calibro, ...).

Restiamo a disposizione, anche in fase di acquisto, per eventuali suggerimenti e/o consigli, non esitate a contattarci. Se lo desiderate, Vi ricordiamo, che possiamo offrirVi oltre al servizio di posa anche la fornitura.

Gres Porcellanato: come eliminare le macchie impossibili?

Capita spesso, nella vita di tutti i giorni, di sporcare le pavimentazioni e di non riuscire più a riportarle allo splendore originale. In questi casi è consigliabile rivolgersi al personale competente, come Arte Posa di Franceschetti Michele oppure provare una pulizia autonoma applicando il giusto detergente a seconda dello sporco da eliminare. A seguire alcuni piccoli consigli:

Tipo di sporco Detergente
Pulizia standard Detergente comune privo di cere ed oli profumati
Igienizzazione Detergenti specifici per l'igienizzazione
Opacizzazione da detergenti, orme e/o sporco generico Detergenti a base idroalcolica o alcalina
Perdita di colore e/o ingrigimento generale per accumulo di sporco Detergenti a base acida e solvente
Cera di candela, gomma di pneumatico, oli e grassi minerali, resina e/o vernice, cera sintetica di scarpe Solventi: diluente nitro, acqua ragia, trielina, acetone
Oli e grassi vegetali e animali, birra, vino, residui alimentari, caffè, cera grassa da scarpe, nicotina, ecc. Detergenti specifici a base alcalina, potassa, soda caustica
Inchiostri, depositi calcarei, ruggine, pennarello Detergenti specifici a base acida, acido muriatico, acido ossalico

In tutti i processi di pulizia, si consiglia vivamente di seguire le dosi di diluizione consigliate e di prestare molta attenzione nel caso di detergenti a base acida, ed acidi in genere.

Ho già un pavimento, ma voglio cambiarlo.
Devo demolirlo prima della nuova posa o posso procedere con la nuova posa sopra a quello?

La posa di nuove pavimentazioni su pavimenti già esistenti è quasi sempre possibile, sia con piastrelle in materiale ceramico, posate a colla, sia con il legno laminato.

I vantaggi della posa su un pavimento pre - esistente si notano a livello di tempi di posa e anche a livelli di costo.
Ci sono degli accorgimenti però, la vecchia pavimentazione dovrà essere asciutta (senza presenza di punti di umidità), stabile, solida, perfettamente livellata e integra (senza parti che possono essere asportate o che in qualche modo possano compromettere il fissaggio della nuova pavimentazione.

Noi di Arte Posa di Franceschetti Michele siamo a Vostra disposizione per eventuali sopralluoghi in modo da definire e verificare se la posa sulla pavimentazione esistente sia possibile o meno ed eventuali altre soluzioni da adottare. Contatatteci per maggiori informazioni.

Pavimentazioni esterne ed erbacce nelle fughe: come si possono eliminare?

Le pavimentazioni esterne, prima o poi, presentano nelle scanelature e dei giunti, le erbacce che, oltre a compromettere la bellezza della pavimentazione, rischiano di non garantirne più nemmeno la qualità e la sicurezza.

NON esiste però alcuna cura a questo male.
Tuttavia sono in commercio apposite sabbie anti - erba per la prevenzione del problema.

La sabbia anti - erba è resistente, per un numero limitato di anni, ma comunque consistente, agli agenti atmosferici più avversi quali pioggie, gelate e nevicate e previene la formazione delle erbacce.

E' consigliato utilizzare le sabbie anti-erba già nella fase di posa delle pavimentazioni, per un lavoro completo e di qualità. Il processo di utilizzo della sabbia richiede uno o più passaggi sulla pavimentazione, fino al completo riempimento delle fughe. La posa avviene come con una normale sabbia, spazzandola quindi con una normale scopa, con movimenti diagonali nelle fughe.

E' possibile tuttavia, riparare una pavimentazione esistente, preoccupandosi preventivamente di eliminare tutte le erbacce presenti. La sabbia anti - erba non ha alcun potere sulle vecchie erbacce, e richiede necessariamente, per un lavoro di qualità e per garantire il successo dell'opera nel tempo, la pulizia completa delle fughe.

Oggetti: 1 - 4 di 4